Archivi dell'autore: Marco Bombagi

Disarmo e sicurezza, la via della pace passa per Roma

Si è svolta nella Capitale la Tavola Rotonda sul tema “Disarmo nucleare e sicurezza globale. Il Progetto ATOM”. Iniziativa promossa da Isiamed, Istituto Italiano per l’Asia e il Mediterraneo, in collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan in Italia. Andrian Yelemessov, il più alto rappresentante del Paese centro asiatico a Roma: “Un mondo libero dalle armi nucleari, questo il nostro fine. Il ... Continua a leggere »

Progetto Atom, il Mondo contro le armi nucleari

A Roma, lunedì 27 ottobre presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati, si tiene l’incontro “Disarmo nucleare e sicurezza globale. Il Progetto ATOM”, tavola rotonda promossa da Isiamed, Istituto Italiano per l’Asia e il Mediterraneo, in collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan in Italia.   Disarmare gli ordigni atomici per costruire un futuro di pace. A Roma si parla ... Continua a leggere »

La strana sensazione di déjà vu dell’italiano di ritorno

Riaprire un giornale del Belpaese dopo essere stati all’estero per qualche tempo fa provare l’emozione del già vissuto, con le stesse notizie e discussioni di quando si era partiti. E forse anche prima Sembra di non essere mai andati via. Che l’Italia, all’interno dei propri confini, riesca addirittura a fermare il tempo. O molto più semplicemente, che sia la Penisola ... Continua a leggere »

Villa di Livia, il prodigio e il cemento

Il sito archeologico che prende il nome dalla moglie dell’imperatore Augusto sorge alle porte di Roma nord, tra le vie Flaminia e Tiberina. Luogo ricco di fascino circondato dal cemento di Labaro e Colle Salario in un curioso e amaro confronto visivo tra antichità e modernità sull’uso del territorio.   Il bello tende a risaltare di più quando è circondato ... Continua a leggere »

Alluvione del Gargano, il dramma, l’ipocrisia e l’ignavia

Nuovo disastro, questa volta in Puglia, con morti e centinaia di milioni di danni. Il “Basta cemento” invocato da politici locali rischia di diventare lo slogan ufficiale di questi drammi, una stanca litania postuma, colonna sonora dell’ecatombe periodica causata, più che dall’acqua, dall’uso sconsiderato e criminale che l’uomo fa dei territori. E in questo contesto arriva lo “Sblocca-Italia”.   A ... Continua a leggere »

Storie di tufo e sabbia nella Toscana meridionale

Sorano (GR) - Veduta

Da Pitigliano a Sovana e Sorano, fino alla Maremma. Il territorio grossetano riserva scorci e luoghi che nulla hanno da invidiare, per bellezza e varietà culturali e paesaggistiche, alle parti più note della Toscana Noblesse Oblige. Non saranno le colline del Chianti o le spiagge della Versilia, forse sono meglio. O quantomeno si difendono benissimo. Gli angoli e le luci ... Continua a leggere »

Gaza, la coerenza tra le vittime di guerra

Da Bernard-Henri Levy a Furio Colombo, molti intellettuali tradizionalmente paladini dei diritti umani nel mondo scoprono talvolta un certo doppiopesismo, come in questi giorni per l’offensiva militare d’Israele nella Striscia Assuefazione alla violenza. Le solite scene raccapriccianti. Ogni guerra è così, esalta la parte più oscura dell’animo umano. La cronaca dell’ennesima mattanza in atto in questi giorni a Gaza conferma ... Continua a leggere »

Istria, diamante d’Europa tra cultura, buon cibo e cambio favorevole

    Un lembo di Croazia dal cuore veneziano, raro esempio di come sia possibile parlare italiano all’estero ed essere compresi. Attenzione però, a non considerare generico retaggio di italianità la presenza della nostra lingua nella memoria e nell’identità dell’Istria, la più grande penisola dell’Adriatico per estensione la cui forma ricorda un diamante o un cuore, in quanto Venezia più ... Continua a leggere »

Santa finale, nuovi beati in arrivo dal Maracanà

Germania-Argentina, prossima finale mondiale, è una sfida consueta nel panorama calcistico internazionale. Leggermente più inusuale è la presenza di due Pontefici contemporaneamente, in rappresentanza proprio delle due squadre in campo allo stadio di Rio De Janeiro. Chi vincerà sarà fatto beato? Il terrore inizia a serpeggiare tra le vie di Roma in questi giorni. Si profila all’orizzonte infatti l’ennesimo week-end ... Continua a leggere »

Il patriottismo pallonaro nel Paese a intermittenza

La vita va avanti e il mondiale brasiliano anche. Archiviata la penosa disfatta azzurra infatti, tra una partita e l’altra delle squadre rimaste a contendersi la coppa, un fugace pensiero a mente fredda sull’uso politico dell’autoproclamatosi “sport più bello del mondo” si può fare.   Dovremmo dare atto alla sottile crudeltà delle parole attribuite a Winston Churchill, il carismatico leader ... Continua a leggere »