POST IT PER PAPI SEMPRE PIU’ LIVIDO DOPO LE DUE TRAMVATE PROVI A CONTROLLARSI RISCHIA LA NEURODELIRI

POST IT PER PAPI SEMPRE PIU' LIVIDO DOPO LE DUE TRAMVATE, PROVI A CONTROLLARSI ALTRIMENTI RISCHIA DI FINIRE ALLA NEURODELIRI
(8.10.09) Caro Papi, che pena ieri sera vederla con il viso sempre più gonfio, livido, mentre vomita ingiurie contro tutto e tutti, grida viva Berlusconi e ripete da solo lo slogan “Meno male che Silvio c'è”, fa del sarcasmo sulla bellezza della Bindi e accusa il Presidente Napolitano perché dopo aver firmato la legge non ha convinto i giudici a votare per la sua costituzionalità dimostrando un'ignoranza pari e contraria a quella del trattorista di Montenero di Bisaccia, mentre il suo compare Bossi uscito dall'osteria minaccia rivoluzioni contro la Consulta. In questo stato d'animo prossimo al delirio ci dispiace abbia dovuto vedere, stamattina, l'antipatica vignetta di Giannelli sul Corriere che la ritrae con la testa fasciata mentre i suoi avvocati la portano al pronto soccorso in barella. Non faccia caso, caro Papi, a queste cattiverie, cerchi di recuperare un po' di calma, si distragga, provi a pensare ad altro. Ad esempio proprio sul Corriere di oggi, accanto alla vignetta di Giannelli può trovare il link a una splendida foto di Serena Williams nuda, un vero dono della natura, si rifaccia gli occhi con quella (però si limiti a guardare, per carità, eviti di farla chiamare da qualcuno dei suoi addetti al casting, uno schiaffo in faccia della Williams potrebbe farle più danni della Corte Costituzionale). Auguri, e sursum corda (che vuol dire “Stia attento alla corda”).

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*