COSE DA NON CREDERE. L’IMBECILLITA’ AL POTERE

COSE DA NON CREDERE. L'IMBECILLITA' AL POTERE
Una volta paese dei mandolini, ora paese dell'immondizia: la Campania brucia nei suoi stessi rifiuti, estremo gesto di imbecillità collettiva di un popolo e di una regione che non sanno amministrarsi neppure nelle funzioni più elementari. Tutto questo grazie a governi imbelli che al centro (da Berlusconi a Prodi) e alla periferia – tra Regione e Comuni – hanno sperperato un milione 825mila euro per gestire demagogicamente un'emergenza che non finisce mai.  E intanto il presidente della commissione ambiente del Senato, il rifondarolo Sodano, si mette alla testa di un movimento anti-incineritori che dovrebbe "emulare la No-Tav". Il suo piano? Promuovere la raccolta differenziata (ma ci vorranno anni per farla fare ai napoletani) e nel frattempo mandare i rifiuti in Romania – a spese, naturalmente, di tutti noi. Intanto il ministro Pecoraro Scanio tenta di bloccare il piano Marrazzo per i rifiuti; se ci riuscisse potremmo vedere presto anche il Lazio nelle condizioni della Campania. E questa gente è alla guida di un paese che si vantava di essere la quinta potenza industriale del mondo.

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*