Teatro

Uno dei più bei ritratti che di noi fece Mario Monicelli

I Parenti serpenti a marzo al Teatro Eliseo Parenti serpenti, mai titolo è stato più appropriato. Mario Monicelli ci ha raccontato così la storia di una famiglia italiana come tante, legata da un profondo affetto e dal piacere incondizionato di stare insieme… Fino a prova contraria. L’eccellente interpretazione cinematografica che fu di Paolo Panelli, Pia Velsi e tutto l’orginario cast ... Continua a leggere »

La bigamia non è mai stata tanto divertente

Gestire un rapporto di coppia è spesso complesso, ma gestirne due richiede applicazione estrema. Con esiti incerti e rocamboleschi. Quando ci si mette il destino, infatti, tutto può precipitare in un secondo, tra mille risate. Al Teatro 7 fino al 25 marzo, “Taxi a due piazze” fa immergere nei risvolti comici di una vita che ne contiene due. Cast in ... Continua a leggere »

Immortale Čechov!

Fino al 25 febbraio all’Ambra Jovinelli Uno Zio Vanja con Vinicio Marchioni e Francesco Montanari “Ti si accostano ghignando, ti guardano in cagnesco, ti squadrano, ti etichettano: «Questo, è uno psicopatico» oppure «Quello è un parolaio». E quando non sanno che etichetta appiccicarti in fronte, dicono: «È un uomo strano, proprio strano!» Amo le foreste: è strano. Non mangio carne: ... Continua a leggere »

Un indiano romano nel tempio liberty in pericolo

La comicità semplice e genuina di Rodolfo Laganà al Salone Margherita con “Toro Sedato”. Dal 15 febbraio al 18 marzo, in uno dei teatri più suggestivi e romantici della Capitale che nonostante i successi rischia di essere venduto, il popolare artista veste i panni di un nativo americano piuttosto atipico nella sua romanità.   Andiamo a vedere Rodolfo Laganà, per ... Continua a leggere »

Riccardo Castagnari e la sua DI-VI-NA

Tributo ad una vita da star! Si conclude oggi domenica 4 febbraio all’Off Off Theatre di Via Giulia lo spettacolo DI-VI-NA – per vocazione star. A diciassette anni dalla sua celebre Marlene D., Riccardo Castagnari, regista e interprete, porta in scena questa volta il monologo di una drag queen, o meglio una drag singer come lui stesso dichiara, raccontando tra ... Continua a leggere »

Lacci di Domenico Starnone torna all’Eliseo

Davvero il matrimonio può essere la tomba dell’amore? Forse. Soprattutto se è scelto come unica alternativa per fuggire da altri problemi. Proprio come hanno fatto Aldo (Silvio Orlando) e Vanda (Vanessa Scalera), alla fine degli anni 60, trovandosi poi di fronte all’inevitabile crisi. Su questo tema e su molto altro ancora si incentra la nuova opera teatrale tratta dall’omonimo romanzo ... Continua a leggere »

Carnalità e malignità per un cast di grandi artisti

Parte di una trilogia che vedrà in scena anche Pulcinella Scherza e Spazza e Brigantesse, L’inciampo-Giruzziello di Bergerac sarà al Teatro di Documenti fino al 4 febbraio. Scritto e interpretato da Eduardo Ricciardelli. Italo è un professore senza alcuna spinta per il lavoro, un ripiego rispetto all’aspirazione da scienziato che aveva e pare quasi trascinarsi in classe intriso di perfidia ... Continua a leggere »

Paura e conoscenza in lotta nell’abbazia dei misteri

Persino un sorriso può divenire feroce terreno di scontro tra differenti visioni della vita e della fede. Il Nome della Rosa, grande libro del compianto intellettuale Umberto Eco da cui fu tratto anche un celebre film, viene presentato dal 23 gennaio al 4 febbraio per la prima volta in una versione teatrale all’Argentina di Roma. L’affascinante versione è di Stefano ... Continua a leggere »

L’amore prevale sull’interesse nell’operetta a lieto fine

Canto, recitazione e balletto uniti dall’ironia e dalla poesia, per un classico immortale dell’Operetta che racconta storie di sentimenti e denaro. Dame e gentiluomini trasportati dalle emozioni attraverso i meandri infidi della politica, verso un epilogo felice. La Vedova Allegra di Franz Lehar, su libretto di Victor Léon e Leo Stein, va in scena al teatro Parioli fino al 21 ... Continua a leggere »

Il Diavolo certamente

In uno scompartimento di un treno Intercity sei passeggeri, l’uno diverso dall’altro, si incontrano. Come in un romanzo giallo che si rispetti ognuno di loro ha una storia da raccontare e, ovviamente, segreti da nascondere. Questa location che si può definire ormai d’altri tempi è l’ambientazione  dello spettacolo “Il Diavolo, certamente”, in scena al Teatro Vittoria fino al 28 gennaio. ... Continua a leggere »