Un convegno su “La violenza nel silenzio. Una lettura sociologica”

(11 ottobre 2012)          Presentazione di Maurizio Esposito e Alessandra Sannella
 “Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?” Antonio Gramsci, Odio gli indifferenti
Si svolgerà il 23 ottobre p.v. dalle ore 09.00 presso  l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale (Polo Folcara – Loc. Sant’Angelo) il convegno “La violenza nel silenzio. Una lettura sociologica”, organizzato dai docenti di Sociologia Maurizio Esposito e Alessandra Sannella, referenti dell’ “Osservatorio di Ricerca Sociale Applicata Francesco Battisti”. Programmato in occasione della IV Settimana Nazionale contro la Violenza, l’evento vuole creare una giornata di sensibilizzazione sul territorio con l’obiettivo di prevenire, contrastare ed eradicare la violenza quale fenomeno multifattoriale presente nella nostra società. Il convegno, quindi, vuole rispondere alla necessità di individuare gli indicatori che rappresentano la violenza in epoca contemporanea e gli strumenti più idonei per contrastarla. Le cause endogene ed esogene del fenomeno saranno analizzate durante lo svolgimento dei lavori congressuali con l’intento di rivolgere l’attenzione ai nuovi assetti socio-culturali e fornire strumenti funzionali alla comprensione e al contrasto delle ‘violenze’ (culturale, simbolica, strutturale, diretta, mediale ecc..). Tracciare nuove dimensioni di eradicazione del fenomeno della violenza consentirà così di fornire nuovi strumenti di policy efficaci e condivisi dalla società civile e dalla governance a più livelli. Corposo il programma, di seguito illustrato, che consentirà di esaminare il fenomeno violenza in tutte le sue declinazioni, dalla discriminazione alla multimedialità fino all’esame dei “nuovi conflitti”.
Tra i numerosi ospiti e relatori vi sono il Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale,  Ciro Attainese, il Capo Dipartimento per le Pari Opportunità, Patrizia De Rose, il Portavoce della Interconferenza dei Presidi, Mario Morcellini, Alessandro Cecchi Paone, giornalista e docente a contratto Uniclam, il Garante per i diritti dei detenuti Regione Lazio, Angiolo Marroni,  e molti rappresentanti e studiosi dell’Università degli Studi di Cassino.
Presenti anche esponenti delle principali università italiane, tra questi Paolo De Nardis, sociologo della “Sapienza” Università di Roma, e Costantino Cipolla, sociologo  dell’Università degli Studi di Bologna il cui libro, “La devianza come sociologia”, sarà presentato durante il convegno.

presentazione di  Maurizio Esposito e Alessandra Sannella

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*