Signore e signori a voi…. la Morte

Signore e signori a voi…. la Morte

Debutto eccellente ieri al Cometa Off

Andare a teatro e ritrovarsi seduti con il resto del pubblico, inconsapevoli partecipanti ad un test dal quale emergerà chi morirà nell’arco dei prossimi dodici mesi. Proprio così: una statistica dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, afferma che ogni anno l’un per cento degli occidentali muore. Chi sarà dunque il prossimo?

In scena al teatro Cometa Off fino al 18 ottobre il divertente Corso Involontario per l’Uso di Evidenti Debolezze di Lorenzo Gioelli diretto da Virginia  Franchi. Sette attori sulla scenografia spoglia, accompagnati da sole sedie spostate di volta in volta a realizzare nuovi spazi, diverse situazioni. Il maestro di cerimonia, affiancato dalla stravagante assistente Emma e da un uomo sulla sedia a rotelle, originale ideatore della pièce, aprono lo stravagante percorso. Con loro, quattro personaggi ancora le cui vite si intrecciano e si confondono in uno snodo narrativo per nulla scontato.

Dichiarato da subito lo studio al quale saranno sottoposti gli spettatori, forti di non aver mai sbagliato, i protagonisti ripercorrono la storia di questo spettacolo con un’interazione costante. Risate e momenti di sconforto compongono passo passo il percorso che suggellerà quale degli ignari avventori sarà l’eletto. “Chi vive senza lasciare nulla di incompiuto vuol dire che non ha vissuto” ricordano in scena. Ebbene chi può dirsi tanto distaccato e indenne dalla morte, ospite d’eccezione seduta in platea, potente e inespugnabile forza da cui tutti cercano invano di sfuggire…

Corso Involontario per l’Uso di Evidenti Debolezze è l’incontro con le paure che persistenti fanno parte della vita di ciascuno; le evidenti debolezze sono esattamente gli elementi che più di ogni altra cosa ci portano ad agire, a fare cose, anche brutte alle volte, ma a distrarci dal mostro oscuro. Valentina Cretella, Elisa Di Eusanio, Lorenzo Gioielli, Andrea Lolli, Marzia Meddi, Marco Morana, Valeria Spada, Arcangelo Zagaria  gli ottimi interpreti, ben caratterizzati e molto credibili.

Si pensa e si ride anche, in questo spettacolo che ha insieme i toni macabri della paura della morte e la voglia perenne di esorcizzarla. Non si può in fondo che farsene una ragione, tutti prima o poi cadranno tra le sue braccia. E’ tempo dunque di vivere appieno!

 

corso involotnario per l'uso di evidenti debolezze -locandina

 

About Elisa Suplina

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*