NESSUNO TOCCHI BATTISTI

NESSUNO TOCCHI BATTISTI
L'arresto del terrorista Battisti ha scosso la sinistra francese, che lo ha sempre protetto dalle richieste di estradizione. In effetti Battisti è stato condannato all'ergastolo, oltre che per banalità tipo banda armata, rapine, gambizzazioni, per quattro omicidi di poco conto: del maresciallo Santoro e dell'agente Campagna, ai quali sparò in testa e alle spalle; del macellaio Sabbadin  (partecipò facendo da copertura armata al killer Giacomini) e dell'orefice Torregiani (fu co-ideatore e co-organizzatore). Colpito en passant anche il figlio di Torregiani, da allora sulla sedia a rotelle. Insomma un vero eroe della rivoluzione. Adesso che (se tutto va bene) tornerà in Italia, c'è da attendersi una generosa sollevazione in suo favore. Pannella lo nominerà presidente dell'associazione “Massacrate pure Abele ma nessuno tocchi Caino”, e alla prossima legislatura lo farà eleggere in Parlamento. Lì potrà prendere il posto di segretario della Camera lasciato libero dal collega D'Elia, eletto vicepresidente.

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*