L’accanimento misogino su Greta e Vanessa
lindro.it

L’accanimento misogino su Greta e Vanessa

di Beppe Di Maggio

Per Greta Ramelli e Vanessa Marzullo,le due ragazze tenute in ostaggio in Siria per ben 5 mesi e mezzo e poi liberate  non saranno stati certamente giorni sereni quelli trascorsi con le loro famiglie: attaccate dai giornali che riporterebbero informative del Ros nelle quali verrebbe fuori che le due ventenni non sarebbero andate lì per svolgere solo mansioni umanitarie ma per aiutare con dei kit di salvataggio i ribelli,cosa ancora da provare prima di crocifiggerle del tutto, poi sbeffeggiate pesantemente sui social network dove si ironizza su una loro presunto ingrassamento(pare che i nutrizionisti consiglino giusto un rapimento per acquistare peso..)  e dulcis in fundo accusate da un tweet  di Maurizio Gasparri di aver avuto rapporti sessuali consenzienti con i loro rapitori. La sua fonte? Google.Come se fosse  la cosa più naturale del mondo poter infangare e poi nemmeno dimettersi.

Basta così? No, Matteo Salvini (che tra un po’ ci dirà la sua anche sulle previsioni del tempo della Padania) ed i suoi “onorevoli” colleghi prendono  per buono quello scritto, ma poi ritrattato, da tal Khatib  su twitter e senza uno straccio di prova ululano  che il governo italiano avrebbe pagato la somma di 12 milioni per “due imbecilli e poverette che dovrebbero risarcire lo Stato, prelevando un quinto da loro  stipendio” come propone il forzista Maurizio Bianconi. Se molti politici o imprenditori colpevoli a vario titolo avessero dovuto far ciò ora il nostro debito sarebbe meno corposo.

La verità è che a Greta e Vanessa, che avranno certo fatto i loro errori di valutazione ma in una buona fede, non si perdona di non far parte di una casta(politica, militare, giornalistica) e soprattutto di essere due normalissime giovani donne, in un paese eternamente paternalista e maschilista, bersagli facilissimi da colpire in nome di una misoginia che giustifica fare la faccia feroce con due ragazzine colpevoli di esserci costate probabilmente una tantum di 20 cent  a testa. In cambio delle loro vite.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*