La violenza sugli animali e le attitudini criminose
fonte: lavocediargo.it

La violenza sugli animali e le attitudini criminose

di Sally Gulinelli

Tra tutti gli animali l’uomo è il più crudele. E’ l’unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo “ citazione Mark Twain. Una triste verità quella della violenza sugli animali che oggi sembra un fenomeno in aumento. Moltissime associazioni chiedono il nostro contributo per sconfiggere lo sterminio di massa degli animali, perché questo è il termine più appropriato. Torturati, seviziati, mutilati ed uccisi per il nostro egoismo e la nostra insaziabile vanità, per il piacere di indossare la loro bellissima pelliccia oppure per il solo gusto di assaporare la loro carne senza esserci mai resi conto del sangue che viene versato inutilmente e del dolore che provano senza potersi difendere, perché l’uomo è il più grande predatore di tutta la terra. Chi ha detto che aiutare il prossimo si riferisse soltanto agli umani? Chi ci ha dato il diritto di togliere la vita a chi non può nemmeno ribellarsi?

Immagini raccapriccianti sono quelle che mostra il web riguardo questo tema per sensibilizzare la popolazione. Siamo arrivati ad un punto in cui la violenza appartiene alla nostra  quotidianità e dalla violenza sugli animali si passa tranquillamente alla pericolosità sociale. Alcuni dati forniti da “Link Italia” infatti,dimostrano come molti serial killer nell’infanzia sfogassero la loro rabbia con piccoli animali indifesi, certo viene da pensare che un uomo che ha il coraggio di prendere a bastonate un cucciolo di foca non potrà provare pietà per un bambino né tantomeno per un adulto. Se è vero che la civiltà di un popolo la si vede da come tratta gli animali, e lo diceva Gandhi, cerchiamo almeno noi di renderci migliori.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*