ICI: ANCHE LA CHIESA PAGHI. APPROVATA LA MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE A FIRENZE.

ICI: ANCHE LA CHIESA PAGHI. APPROVATA LA MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE A FIRENZE.
(31 Gennaio 2012) Oggi pomeriggio il Consiglio comunale di Firenze ha approvato a maggioranza una mozione presentata vari mesi fa da Tommaso Grassi per chiedere che anche gli immobili proprietà della Chiesa adibiti a fini commerciali paghino l’ICI (adesso IMU) al Comune di Firenze, come anche la legislazione attuale prevede e per chiedere altresì al Sindaco di farsi interprete vero il Governo di un miglioramento legislativo che ponga fine alle ambiguità. A favore hanno votato oltre a Tommaso Grassi, una parte del Partito Democratico, l’Italia dei Valori, il Consigliere Cruccolini e la Consigliera Giocoli di FLI. Contrari una parte del PD e alcuni esponenti del PDL. “Un risultato molto importante – commenta Tommaso Grassi, rappresentante in Consiglio comunale di FdS, Verdi e SEL – che testimonia quanto questo tema sia oggi sentito dai cittadini e quindi maggioritario anche nelle Istituzioni che li rappresentano, come il Consiglio comunale.” “Ricordo che dopo la nostra denuncia a proposito delle 22 strutture ricettive su 29 a Firenze di proprietà di enti religiosi che non pagano l’ICI al Comune, pur essendo chiaramente strutture commerciali, anche il Sindaco Renzi si dichiarò d’accordo a farle pagare: ora, con il via libera anche del Consiglio comunale, immagino si passerà immediatamente ai controlli sull’applicazione e alla riscossione di quanto dovuto, anche perché questi introiti, non certo irrilevanti, potrebbero risparmiare tagli dolorosi anche ai servizi sociali.”
“Grave invece sarebbe se come al solito alle buone intenzioni politiche non dovessero seguire i fatti: sarebbe di nuovo acqua portata al mulino della disaffezione e dell’allontanamento dei cittadini dalla politica.” – conclude Grassi.

About Antonio Scaglione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*