I VERI ANTISEMITI

(19/11/2012)                                                                 da controinformoperdiletto

Lo sapevate che Facebook, che quasi sempre brilla per assenza di governance, stavolta invece ha censurato fino alla sospensione dell’account chi avesse osato postare le immagini dei bimbi trucidati dai bombardamenti israeliani? Sapevatelo…

Voglio scrivere un post breve, magari pieno di link da seguire perché chi voglia possa approfondire la questione e perché mi piace pensare di avere lettori magari pochi ma attivi, perché in queste ore per quello che succede in Palestina prevale la rabbia e per come ne parlano i nostri mass-media specie televisivi lo schifo e la nausea, e perché troppe volte sono stato analitico (qui citando De Andrè, qui e qui tentando di riportare la cronistoria vera approfittando del cosiddetto giorno della memoria, quianticipando quattro anni fa quello che potrei dire parola per parola anche oggi) e oggi voglio essere sintetico:

i bombardamenti israeliani su Gaza sono un crimine contro l’umanità ingiustificato da qualsiasi punto di vista, di tale portata che se fossimo davvero un mondo civile e democratico col diritto di andare a imporre la pace e la democrazia per via militare come tante (troppe) volte abbiamo fatto ingiustificatamente oggi dovremmo farlo per una volta giustificatamente occupando militarmente Israele e costringendolo a deporre le armi.

Il fatto che un tale scenario sia fantapolitico, è la dimostrazione lampante del fatto che l’Onu è una presa in giro (le risoluzioni contro lo stato ebraico non si contano, tutte inattuate, e se non vi basta leggete cosa succede per Cuba…) e la pretesa superiorità di noi occidentali in fatto di etica e civiltà una colossale menzogna. Io ho finito, chi vuole si legga qui:

  • Carlo Bertaniche da un po’ di cifre dell’imparità della lotta a tentare di squarciare il silenzio in merito della stampa di regime;
  • Anna Lombrosoche usa un taglio sentimentale per ricordarci che Israele è uno stato confessionale e fascistoide, e come e perché essersi trasformati in un amen da vittime a carnefici può far dire che in fondo i veri antisemiti oggi sono proprio gli israeliani;
  • Gilad Atzmonche dimostra con logica stringente che l’unica via di riscatto per Israele sarebbe appunto smettere di essere uno Stato ebraico;
  • Lameduck che, rimasta per una volta senza parole, lascia il compito di raccontare la verità a Chomsky in un lungo intervento riportato integralmente e da leggere con estrema attenzione;

e una volta fatto corra a firmare questa petizione – non servirà a niente, ma, magari accompagnato da un po’ di attenzione alle etichette al supermercato per boicottare i prodotti israeliani, alleggerisce un pochino la coscienza.

                                                           da controinformoperdiletto

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*