I Goblin di Claudio Simonetti, quando la musica si fa horror

I Goblin di Claudio Simonetti, quando la musica si fa horror

Inviati speciali per Musica dietro le Quinte: la nostra incursione da pubblico nel mondo dei film horror di Claudio Simonetti

Una melodia a tratti cantilenante, come un loop da cui è impossibile staccarsi, suoni da carillon, ritmi inquietanti tra organo e batteria: il 18 febbraio scorso sono arrivati al Quirinetta Caffè Concerto i Goblin di Claudio Simonetti.

Il gruppo nasce agli inizi degli anni ’70 e in poco tempo diviene punto di riferimento assoluto per la musica e le colonne sonore da film horror. E’ nel 1975 infatti  che Dario Argento li sceglie per la realizzazione del film Profondo Rosso il cui tema principale, che tutti ancora ricordano e temono, varrà alla band il Disco d’Oro con oltre un milione di copie vendute.
Da lì una carriera in ascesa che vedrà i Goblin produrre alcuni eccellenti e celebri brani che hanno accompagnato le pellicole di maestri del cinema horror quali George A. Romero con Zombi e Wampyr o Lamberto Bava con i suoi Dèmoni.

Luci basse, il fremito di un’attesa che reclama l’inizio di un concerto che è anche e forse soprattutto  un viaggio nell’immaginifico e nell’oscuro universo dei film di genere. Claudio Simonetti attraversa  dunque la musica elettronica e sperimentale, traducendo in suoni le emozioni di chi segue il cinema horror, o meglio facendosi strumento indispensabile nello sviluppo delle paure del pubblico in sala. Così l’ansia cresce e prende vita negli spazi del rinnovato Quirinetta, ormai cuore pulsante per i live della musica a Roma, tra sensazioni di sgomento e indomita insicurezza con cui si rinnova quello stesso sentire che ha fatto grande il cinema dell’orrore specie dalla fine degli anni ’60.

Una serata ad alta tensione tra le note di alcuni dei motivi musicali di film di paura tutt’ora indimenticabili: da Phenomena a Suspiria, da Opera a Il cartaio fino a Dracula 3D, Claudio Simonetti è arrivato a Roma dopo un tour internazionale che ha visto il gruppo protagonista tra l’altro negli Stati Uniti, a Budapest, Vienna, Londra.

Un concerto eccezionale e dal sapore orrorifico, uno show davvero all’ultimo respiro firmato Claudio Simonetti’s Goblin!

goblin

About Elisa Suplina

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*