E NOI DOVREMMO METTERE LA NOSTRA VITA NELLE MANI DI QUEST?UOMO?

 

Inaccettabile il rifiuto del Ministro
Lunardi di pubblicare la black list delle compagnie aeree. Chi prende
un aereo vuole sapere con che compagnia ha a che fare e non si fida
delle assicurazioni ufficiali



Le catastrofi che hanno funestato il
mese di agosto hanno reso quanto mai urgente la pubblicazione degli
elenchi delle compagnie giudicate inaffidabili dagli enti per la
sicurezza del volo. In attesa che si realizzi (ma quando?)
l’auspicata centralizzazione dei controlli presso l’Agenzia
europea, ogni ente nazionale svolge i controlli per suo conto
e compila una propria lista dei buoni e cattivi. Un minimo di
rispetto verso i cittadini che utilizzano il trasporto aereo
imporrebbe che queste liste venissero portate a conoscenza di tutti. Ma in Italia no…

Eppure qui non c’entra la privacy: chi compra il biglietto per imbarcarsi
su un Airbus o un Boeing 737 ha il sacrosanto diritto di sapere se
per caso quest’aereo ha una buona probabilità di portarlo a
una morte terribile anziché alla meta delle sue vacanze. La
Francia ha pubblicato la sua lista nera (6 compagnie, vedi tabella più
avanti) il Belgio si accinge a farlo oggi stesso (29 agosto). L’ente
per la sicurezza svizzero ha una black list di 18 compagnie non
ancora pubblicata ma conta di farlo tra breve (e intanto fornisce
informazioni anche via e-mail a tutti coloro che desiderano essere
rassicurati circa l’affidabilità della compagnia con cui si
apprestano a volare).

Solo in Italia il ministro Lunardi si
intestardisce a negare la possibilità di una pubblicazione
della black list dell’Enac, perché – ci fa sapere – in
Italia se una compagnia vola, significa che è sicura. Non c’è
quindi nessun bisogno di pubblicare liste nere. Se Lunardi lo avesse
mai letto forse potrebbe citare Dante: “Vuolsi così colà
dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare”.
Oppure: “State contente, umane genti, al quia”. In sostanza:
fidatevi dei Superiori. Se Lunardi fa volare qualcuno, significa che
ha diritto di farlo. Parola di Lunardi. Peccato che gli italiani non
siano tanto disposti a fargli credito. Le organizzazioni dei
consumatori promettono guerra. Non sarà facile per il ministro
leghista portare avanti a lungo la politica delle tre scimmiette.

Lista
nera dell’Ente dell’aviazione francese (www.dgac.fr)

NAZIONALITA’

COMPAGNIA

OSSERVAZIONI

Corea
del Nord

AIR
KORYO

Interdetto
da aprile 2001

Stati
Uniti

AIR
SAINT-THOMAS

Interdetto
da marzo 2004

Liberia

INTERNATIONAL
AIR SERVICES

Interdetto
da aprile 2004

Mozambico

LINEAS
AER DE MOZAMBIQUE

Interdetto
da dicembre 2004 Interdizione estesa alla
TRANSAIRWAYS, supportata da L.A.M.

Thaïlandia

PHUKET
AIRLINES

Interdetto
da giugno 2005

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*