DOMANDE SENZA RISPOSTA. LA MAXISCORTA DI FAZIO

DOMANDE SENZA RISPOSTA. DOPO LE AMICHETTE DI MOGGI, LA MAXISCORTA DI FAZIO
In occasione dell’Assemblea dei partecipanti della Banca d’Italia si era temuto, per un momento, che il plurindagato ex-governatore Fazio potesse avere la spudoratezza di presentarsi alla cerimonia imbarazzando un po’ tutti. Cacciarlo o farlo sedere? E dove? Vicino a chi? Per fortuna Fazio “ti bacerei in fronte”, il Governatore che accettava regali milionari dai banchieri che avrebbe dovuto controllare e li faceva entrare di nascosto a palazzo Koch per inciuciare con loro, non è arrivato a tanto. Mentre Draghi officiava per la prima volta il rito del 31 maggio Fazio, si è appreso dalle cronache, si stava recando, “con le sue due auto di scorta”, a una Basilica romana per la funzione. Domande: da chi è fatta questa scorta così spropositata – addirittura due auto – dalla polizia di Stato o da quella privata? Chi l’ha autorizzata: il questore di Roma o il nuovo governatore? E per quanto tempo il contribuente italiano dovrà pagare questi lussi, inappropriati per qualunque ex governatore ma ancora più fuori luogo per una persona dimessa con disonore dal suo incarico?  

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*