COSE DA NON CREDERE. SEMPRE PIU’ REPUBBLICA VATICANA

COSE DA NON CREDERE. SEMPRE PIU' REPUBBLICA VATICANA
(5.6.09) A Cesena un professore che ha osato distribuire un questionario agli studenti per conoscere le loro preferenze in fatto di insegnamenti alternativi alla religione è stato sospeso per due mesi. A Roma l'ex fascistello Alemanno, non potendo vietare il Gay Pride, vorrebbe almeno confinarlo in percorsi più ristretti: da Piazza Venezia a Piazza Venezia e ritorno, in modo da turbare  il meno possibile le caste pupille e la delicata sensibilità dei sacerdoti che prestano la loro opera nelle basiliche cittadine. Siamo ormai alla Repubblica vaticana. E pensare che c'era un tempo – neppure troppo lontano – in cui poteva sembrare possibile l'arrivo da queste parti dell'Armata Rossa, e una profezia diceva che i Cosacchi avrebbero abbeverato i loro cavalli nelle fontane di piazza S. Pietro. Di questo passo invece il 2 giugno le guardie svizzere sfileranno ai Fori imperiali. E il Presidente sarà ospite del Papa al ricevimento nei giardini vaticani.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*