COSE DA NON CREDERE – RICCHI ANCHE D’ANIMO E RICCHI SOLO DI SOLDI

COSE DA NON CREDERE – RICCHI ANCHE D'ANIMO E RICCHI SOLO DI SOLDI
Rimbalza dall’America la notizia che il miliardario Warren Buffet, invece di lasciare il proprio patrimonio in eredità ai figli, ne ha donato l’85% alla fondazione di beneficenza creata da Bill Gates. Sembra incredibile misurando con i nostri standard ma la verità è che in America da sempre i ricchi regalano al pubblico (non solo americano ma di tutto il mondo) musei e biblioteche – vedi Paul Getty – e finanziano scuole e ospedali. Anche i miliardari italiani di una volta, come i Medici di Firenze, mantenevano i grandi artisti, raccoglievano i loro capolavori in gallerie aperte al pubblico, fondavano biblioteche, creavano cultura. I miliardari italiani di oggi alla Moratti o alla Berlusconi non donano al pubblico musei e biblioteche in cui del resto raramente hanno messo piede ma dilapidano centinaia di milioni di euro per acquistare giocatori di calcio da far palleggiare in uno stadio. La cultura da loro creata – di cui sono espressione le tifoserie, le curve – è al livello dei piedi dei loro calciatori. Purtroppo ognuno ha i capitalisti che si merita.

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*