COSE DA NON CREDERE, CHE STRANA CITTA’ ROMA, E CHE STRANI VIGILI

COSE DA NON CREDERE. CHE STRANA CITTA' ROMA E CHE STRANI VIGILI
(15.4.09) Chi ha trascorso la Pasqua a Madrid ha potuto trovare tutti i negozi aperti, sia la Domenica che il Lunedì, e i servizi funzionanti in pieno, dai trasporti alla pulizia minuta delle strade fatta fino a tardi da solerti operatori ecologici. A Roma, città ex (non a caso, ex) primatista mondiale dell'affluenza turistica, non solo tutto sbarrato, ma addirittura si legge che i solerti vigili hanno “giustamente” punito con severe multe quegli indisciplinati commercianti che nelle zone più turistiche, tipo Fontana di Trevi, avevano osato aprire le loro botteghe per non far trovare i turisti di fronte a un desolante deserto urbano. Gli stessi vigili, probabilmente, che negli stessi giorni – come si legge in altra cronaca cittadina – avevano assistito indifferenti, senza nemmeno scomodarsi a soffiare nel fischietto di ordinanza, alle bravate dei turisti che per una foto ricordo d'eccezione si arrampicavano sugli storici marmi della fontana. Non solo non facciamo politica del turismo ma accettiamo che venga messo a rischio impunemente il nostro incomparabile patrimonio artistico. Ma come siamo bravi a farci del male.

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*