COSE DA NON CREDERE, ALL’INCASSO LE PRIME TRANCHE DELLA PERDONANZA

COSE DA CREDERE, ALL'INCASSO LE PRIME TRANCHE DELLA PERDONANZA
(29.10.09) Siamo stati facili profeti – ma era davvero "troppo" facile  – quando abbiamo scritto che avremmo pagata cara la tolleranza vaticana verso le intemperanze puttanesche dell'Uomo di Casoria. E infatti ieri sono stati staccati i primi assegni. Finanziaria blindata? E invece no, c'è spazio per un piccolo pourboire – che volete che siano, 5 milioni di euro – per le scuole private cattoliche, in barba a quel povero terzo comma dell'art. 33 della Costituzione. Il relatore della legge sul testamento biologico alla Camera aveva dato la sua disponibilità al dialogo con l'opposizione, specie dopo che si era speso lo stesso Presidente Fini? Deve essere stato un dialogo Binetti-Bagnasco, perché sempre ieri la Commissione sanità della Camera ha deciso di avviare la discussione della legge sulla base del testo-truffa approvato dal Senato. Per scoprire che Marrazzo era ricattato da quattro carabinieri ci sono voluti i Ros, meno difficile è dire chi sono i ricattatori di  Berlusconi.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*