ANNUNCIO PUBBLICATO SUI PRINCIPALI QUOTIDIANI IL 31.12.2005 A CURA DEL MINISTERO PER L’INNOVAZIONE

1.1.2006
L’era digitale della Pubblica Amministrazione.
Se ne parla da anni
ma domani comincia davvero.
Il computer di casa diventa lo sportello pubblico
sempre aperto e disponibile”

“Entrare nell’era digitale significa poter comunicare in qualsiasi momento con gli uffici pubblici attraverso un computer. Se da domani potrete farlo o chiedere di poterlo fare al più presto, è grazie al decreto legislativo del 7 marzo 2005, meglio noto come Codice dell’Amministrazione Digitale.
Il Codice entrerà in vigore il primo gennaio 2006.
E’ la risposta al bisogno di una Pubblica Amministrazione più snella ed efficiente.
Il Codice è uno strumento di tutela del diritto di cittadini ed imprese ad interagire in modo più comodo e veloce con qualsiasi sportello della Pubblica Amministrazione tramite internet e posta elettronica. Ecco perchè si può davvero parlare di nascita del “cittadino digitale”: dal primo gennaio il collegamento telematico di tutti gli uffici, lo snellimento delle procedure burocratiche, la conversione dei documenti cartacei in archivi informatici e la riduzione di tempi e costi diventano finalmente realtà.
Ma si tratta anche di uno strumento che stabilisce precisi doveri per gli Enti Pubblici. Anche quelli non ancora pronti dal primo gennaio dovranno cominciare ad organizzarsi in modo da rendere disponibili tutte le informazioni, le procedure e i documenti in formato digitale. Ogni Amministrazione sarà dunque tenuta a rispettare una serie di parametri per quanto riguarda l’accessibilità dei propri siti internet, l’impiego di e-mail certificate e di tutto ciò che può semplificarvi la vita.
Insomma, il Codice è il modo migliore per darvi il benvenuto non solo nel nuovo anno, ma anche in una nuova era in cui
il computer di casa diventa lo sportello pubblico
sempre aperto e disponibile.”

“Decreto legislativo del 7 marzo 2005, n. 82
Per maggiori informazioni www.innovazione.gov.it

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*