(RI)CONTRAPPUNTI “ PUNTO, DUE PUNTI… ADBONDANDIS, ADBONDANDUM”

Dopo una lunga pausa, la rivista fondata da Giancarlo Fornari, scomparso ormai da tre anni, torna ad essere attiva con nuovi contenuti. L’incontro con professionisti del campo economico – finanziario e  con degli amici giornalisti, mi ha spinto a ridare vita ad un progetto di onestà intellettuale, volto all’informazione senza condizioni, all’approfondimento per la gente, alla creazione di un “web laboratorio” utile alla formulazione di proposte per i problemi attuali.

Sarà attraverso le analisi affrontate nelle nostre rubriche, che interverremo, per porgervi un’altra lente sul mondo che ci circonda, senza la pretesa di essere i portatori di verità e gli annunciatori di strade illuminate da seguire, ma con lo scopo di essere una scelta in più, un’integrazione allo scenario vastissimo dell’informazione, perché la democrazia, a nostro avviso, deve essere alimentata in tutti i modi e mai data per scontata.
Lo faremo con la massima semplicità di linguaggio e di concetti possibile, avendo sempre davanti il primo nostro interesse di far capire la parte di realtà da noi analizzata, non ai tecnici, ma a tutti i protagonisti del nostro popolo in difficoltà.

La scelta degli argomenti sarà fatta sulla base di un parametro fondamentale, cioè cosa potrebbe coinvolgere il vivere presente e futuro di noi gente, tralasciando i fatti funzionali solo al riempimento di pagine e alla ricerca di giustificazione di presenza su uno spazio. Non ci interessa di essere aprioristicamente una testata contro o allineata, non ci interessa di dare informazioni da tifo per le varie correnti. Tratteremo della crisi sotto diversi aspetti e quindi delle crisi.

La crisi all’interno del nostro territorio, scenario dell’azione politica, studiando i provvedimenti sulle tasse, sul lavoro, sull’assistenza; la crisi nell’ambito della cultura, con ciò che stiamo perdendo, ciò che non stiamo sfruttando, ciò che rischiamo di perdere; la crisi che viene dall’esterno, oltre i nostri confini, ma che in qualche modo potrebbe entrare e condizionare le nostre vite.

Parallelamente alla visione di ciò che crolla, offriremo le visioni di chi vuole costruire, di chi si inventa per sopravvivere alle difficoltà attuali, raccontando anche storie di persone,  famiglie ed imprese, che, a nostro parere, potranno essere una chiave per chi sta cercando una spinta o un’idea  per resistere. Non dimenticheremo momenti da dedicare alla seria  leggerezza ed allo svago, attraverso recensioni di libri, mostre, film, rappresentazioni teatrali.

L’unione tra validi professionisti di esperienza, che con le loro consulenze e collaborazioni ci sosterranno e  giovani e bravi giornalisti, dotati di una passione ammirevole per il loro mestiere, sarà l’anima della nostra rivista, che vorrà mettersi al servizio delle persone, dell’obiettività e dell’utile informazione.

Leonardo Masucci

About Leonardo Masucci

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*