La scuola dei sogni: i compiti per la vita e un asilo nei boschi

La scuola dei sogni: i compiti per la vita e un asilo nei boschi

 

Ti saresti aspettato di leggere queste notizie riguardanti che so, un paese nord Europeo?
Quando sarai arrivato alla fine, ti ritroverai confortato!
Parliamo di bambini oggi, di quelli alti poco più di un metro e perchè no, di quelli che ci portiamo tutti ancora dentro.
Alzi la mano chi non ha ancora voglia di giocare e sognare!
In una realtà in cui abbiamo bisogno di credere nel futuro, quale mossa migliore quella di investire su un’educazione sana per i bimbi? Ebbene, in Italia accadono due cose bellissime.

La maestra che fa sognare con i compiti delle vacanze.
Avete visto il film “L’attimo fuggente”? Chi non avrebbe voluto un insegnante come quello, capace di tenere viva la passione degli studenti e conoscerli davvero, parlando al loro cuore e alla loro anima! Un insegnante che ti insegna la lezione più importante: la vita.
Succede proprio nella Capitale, oggi allagata da un mega temporale estivo in clima Mondiale, alla fine delle scuole.
Una maestra, Maria Giuliana Saletta insieme all’ilustratrice Elisa Squillaci ed altre amiche e colleghe della casa editrice Mammeonline, hanno creato Echino Giornale Bambino.

“Assaggiare tutti i gusti del gelato, giocare con la fantasia, annoiarsi di tanto in tanto, scrivere una lettera alla nonna”.
Questi, fra gli altri, i compiti assegnati dalla maestra a dir poco fantastica (alla quale va tutta la mia stima), per i suoi bimbi. Una mamma la pubblica su Facebook ed in poche ore fa il giro del web.
Non so voi, io ho avuto una maestra strordinaria. Ma questa qui è davvero mitica!

compiti_vacanze_maestra_romana

 

Un asilo nei boschi è la scommessa di Ostia
Siamo sempre vicini alla Capitale, stavolta sul litorale.
Nella bellissima campagna di Ostia aprirà le porte ai suoi piccoli amici il primo asilo completamente immerso nel verde.
La collaborazione tra “L’Emilio” che da 11 anni gestisce un asilo nido e una scuola dell’infanzia dove i bimbi fin da subito crescono senza pannolino e l’associazione “Manes” i cui ragazzi sono impegnati in un progetto di scuola elementare e media senza voti e pagelle,  ha dato vita al progetto che mette al centro bisogni dei bambini solitamente trascurati dalla scuola tradizionale.

pineta_ostia

In un’aula alcuni aspetti della crescita e dei bisogni fondamentali del bambino vengono mortificati: questo il credo dell’ asilo nel bosco che vuole valorizzare aspetti della curiosità, del movimento e dell’ autonomia in modo diverso.
Un modello affermato in molte zone Europee arriva in Italia per rendere i nostri bimbi più felici, autonomi creativi e rispettosi della natura e delle regole di convivenza.

Insomma, nonostante le difficoltà della scuola ai nostri giorni, queste relatà ci fanno sorridere e sperare!
Non avresti voluto anche tu fare i compiti delle vacanze scrivendo alla nonna ed imparare la storia in un bosco?

About Alessandra Fabriani

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*