Da una possibilità per imparare il cinese ai pannoloni Thailandesi

Da una possibilità per imparare il cinese ai pannoloni Thailandesi

Sei affascinato dall’Oriente e nello specifico dalla Cina?
Il tuo sogno è quello di mangiarti un bell’involtino primavera ordinato il lingua orginale, ma il cinese ti sembra per l’appunto… cinese?

delitto_al_ristorante_cinese_tomas_milian
Sembrerebbe che un’università canadese abbia elaborato un metodo per imparare questa lingua in poco tempo.
Non so te, ma io non sapevo che il cinese fosse una lingua tonale. Dice, che vuol dire lingua tonale?
Che la variazione di tono di una stessa sillaba ne cambia anche il significato. Immagina che delirio possa essere imparare una lingua così (per non parlare dello scritto!).
Secondo i ricercatori la cosa da fare sarebbe quella di imparare prima i diversi toni e poi il significato delle parole e la grammatica.
Insomma, viene da pensare che la cosa migliore sia quella di fare prima un bel corso di musica!
Avoglia a fascino del Sol Levante!

Hai sentito parlare di quelle ricerche sui lavori peggiori al mondo? Io si, ne ho lette parecchie.
E non capisco perchè quello dell’autista di autobus in Thailandia non sia fra questi.
Voglio sperare, e sento che anche tu ti unirai a me dopo aver finito di leggere, che la dimenticanza sia dovuta solo alla freschezza della notizia.
Anche se qui di fresco c’è proprio poco!

traffico_a_bangkok

Sembrerebbe che i poveri autisti non abbiano diritto a fare nessuna pausa durante il loro turno e che per questo debbano indossare dei pannoloni! E pare che i controllori siano nella medesima situazione.
A questo punto faranno a gara o vinceranno ex-equo per il lavoro peggiore al mondo? I poveretti hanno chiaramente protestato, tutto ciò soprattutto per la cattiva igiene a cui sono costretti.
Speriamo di non dover arrivare a pregare affinchè a qualcuno venga in mente di montare un bagno nell’autobus!

About Alessandra Fabriani

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*