GLI ULTIMI VERSI DI BONDI IN ESCLUSIVA PER NOI: “GRAZIE CARO VITTORIO”

bondi.jpg

(13.1.2010) Preoccupato del nostro silenzio ci ha contattati il Ministro Bondi. Ci mancate, ha detto. E per dimostrarci il suo affetto ha voluto mandarci segretamente questa poesia inedita. “Sono versi – ci ha scritto – sgorgati spontaneamente dal mio cuore in difesa del Direttore del Giornale, l'ineguagliabile inimitabile Vittorio Feltri, ingiustamente vilipeso. Così diverso da me eppure così uguale”. Siamo onorati di poterla pubblicare in esclusiva. Grazie, Ministro. Le faremo avere prima possibile i diritti d'autore.
 
 

O Grande Grande Grande
amico-rivale
a me che mieloso esprimo l'Amore del Divino
che insieme adoriamo  
sei pendant tu – pennivendolo sublime –
che goccia a goccia distilli l'Odio che da Lui promana
e docile lo trasfondi
in colonne di piombo velenose e assassine.
Ventriloquio fedele del nostro divino Padrone
che diplomatico non dice tutto quello che pensa
ma lo vomiterai tu a tutta pagina senza remore
e mentre io atteggio la boccuccia a sdolcinato bacino
verso il Presidente Fini
tu il giorno dopo metti su cinque colonne sul Giornale
disciplinato killer
i rutti e i peti che contro quel Giuda hai raccolto
al banchetto serale del Padrone di Arcore.
Incurante del politically correct
(ma non è ipocrita nascondere i sentimenti?)
hai titolato  “Hanno ragione i negri di Rosarno”
e il giorno dopo: “Calabresi sparate contro la 'ndrangheta
e non contro i negri”.
Hai fatto bene a difenderli: si deve rispetto anche alle bestie.  
E in fondo non sono esseri inferiori da disprezzare
– hai ragione –
anche i calabresi?
“Iena computerizzata”, “avvoltoio dattilografo”
qualcuno ti ha chiamato, ma non sa di farti onore
la giungla della politica è piena di cadaveri
e ci vuole pur qualcuno che faccia il lavoro sporco.
Igiene sociale, pulizia etnica è la tua
come quando giustamente costringesti alle dimissioni
l'ipocrita di Avvenire
o quando spargi col ventilatore
il liquame di Palazzo Grazioli
e poco importa che qualche brandello
ci ritorni addosso
basta un po' di colonia D & G
per far sparire il cattivo odore.
Ti saluto o mio Grande
con un bacio sulle labbra invoglianti.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*