A NAPOLI LA BENZINA PI? CARA D’EUROPA. MA SE IN CAMPANIA SI PIANGE, IL RESTO D?ITALIA NON RIDE

articolo

A Napoli la verde viene venduta a 1,455 euro al
litro. Ma dappertutto le città italiane si collocano ai primi posti per
il caro carburante, risultato dell’operare del micidiale cocktail impennata dei prezzi del petrolio – incidenza delle maxi-accise e dell’Iva.
Ai superguadagni dei paesi petroliferi e delle compagnie si aggiungono
infatti in Italia i superguadagni di un fisco esoso quanto nessun altro
nei
confronti degli automobilisti. Un’escalation che strangola le famiglie
e che – pur considerata la tragica situazione della finanza pubblica –
sarebbe forse il caso di cominciare a frenare sterilizzando in parte
l’aumento dei dividendi del fisco. Ecco comunque i risultati
dell’indagine svolta
dall’Associazione contribuenti italiani
La benzina verde più cara d’Europa si acquista nel capoluogo della Campania a 1,455 euro al
litro.  È quanto annuncia Contribuenti.it – Associazione
contribuenti italiani, che ha stilato una classifica del caro-benzina
in alcune città italiane a fronte dell’impennata dei prezzi del
petrolio di questi giorni. Dopo Napoli, cui spetta il primato europeo,
seguono Imperia, Bari, Catanzaro, Verona, Caserta, Pavia, Siena,
Torino, Genova e Salerno. Isernia e Campobasso sono invece
le città dove la verde è più abbordabile con 1,265 euro al litro. 

"E’ molto strano che si registrino i prezzi più
alti della benzina verde nella città dove la criminalità organizzata è più
diffusa – afferma Vittorio Carlomagno, presidente Contribuenti.it
Associazione Contribuenti Italiani. E’ incredibile registrare a Napoli
un aumento della verde in 4 mesi dell’11,8% quando nello stesso periodo
il prezzo del petrolio Opec e’ salito di soli 8,3%. Qualcosa non va.
Anche per questo è importante introdurre subito la benzina ‘low
cost’ a 1 euro e potenziare i controlli sui distributori di carburante
unitamente a verifiche da parte della GdF tra il prezzo del venduto e
quello consigliato dalle compagnie che di solito viene irregolarmente
annotato sui registri per pagare meno tasse.”
L’associazione contribuenti italiani ricorda che il costo della benzina
verde in Italia al netto degli oneri fiscali e’ di 0,474 euro e,
tenendo conto che le imposte sul carburante a livello europeo non
possono essere inferiori a 0,359 euro, la benzina potrebbe
tranquillamente essere venduta a 0,833 euro, rispettando le norme UE.
Negli ultimi quattro mesi la benzina verde è aumentata di quasi 192
centesimi al litro, da 1,263 al massimo attuale di 1,455 euro.
 

About Contrappunti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*